Toninelli M5s NO TavIl ministro: «L’ulteriore supplemento della analisi costi-benefici negativo per 2,5 miliardi». Il premier Conte: «Mai parlato di mini Tav». «Come M5S ribadisco profondamente il no alla Tav senza alcun pregiudizio». A dirlo è stato il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, durante un sopralluogo al cantiere del viadotto di Annone Brianza, crollato nell’ottobre 2016 e in corso di ricostruzione.

«L’ulteriore supplemento della analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione», ha poi specificato il ministro in una nota, «che riguarda solo la parte italiana del tunnel di base e la tratta nazionale, è stato prodotto dal gruppo di lavoro del professor Ponti su uno specifico input giunto non dalla presidenza del Consiglio». «Il risultato è comunque molto negativo, circa -2,5 miliardi nello scenario realistico», ha spiegato. Nelle stesse ore, Luigi Di Maio, a proposito dell’ipotesi di studiare come alternativa una mini Tav, ha invece detto: «Credo sia una fake news». Concetto ribadito anche da Palazzo Chigi in una nota, dove si è specificato che il premier Giuseppe Conte «non ha aperto a nessuna ipotesi di mini Tav né ha mai richiesto un ulteriore contributo all’analisi costi-benefici dell’opera, contributo che è stato invece sollecitato dal Mit».

...................

dall'articolo di Franco Stefanoni   per Corriere.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna