Sanremo Music Awards MANUEL AUTERIAnche il noto cantautore bolognese sarà in giuria al “Sanremo Music Awards”, dal 9 all’11.Febbraio a Sanremo, ed anche lui produrrà un brano per uno dei ragazzi della Kermesse sanremese.

Il Patron del concorso, Nicola Convertino, mette a segno un altro colpo accaparrandosi un giurato e produttore di grande rispetto. Il cantautore bolognese nella sua carriera conta la collaborazione con tanti personaggi e artisti di rilievo della musica italiana; dagli esordi con Vasco Rossi e il suo staff (Floriano Fini e Pia Tuccitto) alla collaborazione e amicizia con Renato Droghetti (Edoardo Bennato, De Crescenzo, Meneguzzi), a Gatto Panceri e Ivana Spagna alla quale apre il tour nel 2006 e partecipa al suo singolo “sole di maggio”, con Ricky Portera e Omar Pedrini ospiti nel suo singolo “Love” del 2007, con Iskra Menarini ospite nell’altro singolo “Uva”, poi lo vediamo protagonista al Festival di Sanremo nel 2009 tra i giovani, con la conduzione di Paolo Bonolis e nei mesi successivi farà uscire un album di duetti con: Ricky Portera, Oro, Faso, Iskra Menarini, Leandro Barsotti, l’americano Dirk Hamilton e il brasiliano Marcelo Brito de Oliveira, anno in cui fonda anche l’etichetta discografica SanLucaSound, fino ad arrivare alla collaborazione con Zucchero Fornaciari nel 2010 ed ad aprire i suoi concerti.

Nel 2011 nasce l’associazione bolognese “Quelli di Bologna” che vede come Presidente Nek e Marianna Morandi come Madrina. Nel 2012 con l’associazione “Quelli di Bologna” organizza un grande concerto di solidarietà con Andrea Mingardi, Iskra Menarini, Gaetano Curreri, Freak Antoni, Cremonini ed altri, e il “tributo a Lucio Dalla” a Cervia davanti ad un pubblico di 10.000 persone, nel 2013 è Presidente di giuria a Castrocaro, sempre in quest’anno è di nuovo protagonista nel “Tributo a Lucio Dalla” insieme a Marco Ferradini, Eugenio Finardi, Alberto Fortis, Andrea Mirò e altri.

Manuel Auteri in questi ultimi anni è stato coinvolto in tantissimi progetti sia come artista che come produttore, infatti nel 2015, insieme a Marco Ligabue è partecipe in un progetto didattico nelle scuole dove è invitato a parlare della discografia italiana. Manuel è anche l’unico Artista italiano inserito nella prestigiosa ditta americana di chitarre Santa Cruz Guitar Company.

Quella di Manuel è una vita divisa tra i suoi lavori discografici e la produzione musicale con la sua etichetta SanLucaSound; una dualità che si sposa bene con la poliedricità dell’Artista Manuel, sempre vivace e sorridente e carico di energia che a volte sfoga sul palco e altre nelle produzioni, sarà sicuramente un giurato e un produttore fondamentale per lo svolgimento del “Sanremo Music Awards” nella settimana del Festival della Canzone Italiana a Sanremo.

PER 2000 ANNI LA CHIESA HA SBAGLIATOGentile dottor Tosatti, dopo una adeguata meditazione, ho deciso di partecipare a lei ed ai suoi lettori questa riflessione. I nostri fratelli che popolano il nostro mondo cosiddetto occidentale ormai da qualche decennio “camminano a quattro zampe”, o persino sembrano “zombie”. Camminano nel mondo senza una meta: lavorano e producono solo per soddisfarsi materialmente, studiano e imparano quello che credono serva a soddisfare ambizioni spesso errate. Non credono più a nulla pur essendo molto più dotti che nel passato, avendo più conoscenze di prima; hanno però perso sapienza. 

Sanremo Music Awards Giancarlo PrandelliLa Direzione del Sanremo Music Awards ha iniziato a scegliere la Giuria del Concorso che sarà presente a Sanremo durante la finale il 9/10/11.Febbraio.2017. Tra i giurati avremo anche Giancarlo Prandelli, che oltre a stare in giuria farà anche da produttore di un brano dei ragazzi partecipanti. Prandelli è uno dei maggiori produttori del panorama artistico italiano, con all’attivo diverse produzioni con Artisti di chiara fama tra i quali Laura Pausini, Mina, Omar Pedrini, Fausto Leali, Laura Abela, Michela Coppa, Nina Morić, ecc. ma la sua vita artistica inizia ben presto seguendo il padre Sergio Prandelli e il nonno Andrea Prandelli, una progenie di musicisti che in maniera decisa condizionano il suo dna fino a portarlo dolcemente nel cuore della musica. Anni di studio, di produzioni e di dischi suonati e prodotti fanno di Giancarlo Prandelli uno dei produttori più seguiti negli ultimi anni, ricordiamo il Festival di Sanremo 2012 dove tra i brani in concorso figurano 2 suoi brani, prova inconfutabile della vena prolifica del Prandelli. Al “Sanremo Music Awards, il Patron Nicola Convertino, ha voluto Giancarlo sia in veste di produttore che di giurato, garantendosi per il concorso e per i ragazzi partecipanti una firma di tutto rispetto e sicuramente una hit nelle classifiche di Itunes.

ansa ultra lazioE' stato avvicinato alle spalle e centrato da un unico colpo di pistola alla testa, all'altezza dell'orecchio sinistro, l'ultras della Lazio Fabrizio Piscitelli, 53 anni, noto come Diabolik, ucciso stasera nel parco degli Acquedotti a Roma. E' quanto ricostruito finora dalla polizia che indaga sulla vicenda. Sul posto volanti, squadra mobile e polizia scientifica che sta effettuando i rilievi. Dalla "conquista" della Curva Nord al tentativo di scalata della Lazio, dall'arresto per traffico di droga al sequestro di due milioni di euro da parte della Guardia di Finanza. E poi iniziative ispirate all'antisemitismo e agli ambienti dell'estrema destra che frequentava.

Continuano le selezioni in tutta Italia del famoso concorso musicale; sono pronte Genova, San Benedetto del Tronto, Bologna, Napoli, Salerno, oltre quelle della Toscana, Puglia, Calabria, Sicilia, Molise, Lombardia; sono confermate le tappe di Vittorio Veneto il 14.Gennaio.2017 presso Villa Papadopoli; a Polesella (Rovigo) presso il ristorante “Ai Laghetti” il 19.Gennaio.2017 e la tappa del 28.Gennaio a Vicenza presso il Centro Commerciale Parco Città.

Aperte quindi le selezioni per i nuovi partecipanti che per iscriversi potranno iscriversi sul sito www.sanremomusicawards.eu compilando la scheda di adesione. Il regolamento quest’anno prevede l’ammissione diretta a Sanremo dei concorrenti che passeranno la selezione, ossia a fine di ogni serata verranno decretati direttamente i partecipanti alla finale, senza fare ulteriori selezioni, ad eliminazione diretta.

Le Selezioni su tutto il territorio nazionale sono gestite dal CAD (Centro di Aiuto del Disagio) che è presente in tutto il mondo con le sue sedi, nella persona del Presidente Gerardo Salsano e Stefano Agranni responsabile della regione Marche del CAD e coordinatore delle selezioni nazionali del Concorso.

Nicola Convertino, patron del Concorso “Sanremo Music Awards”, ha iniziato i preparativi per la finale sanremese che si terrà il 9/10/11 Febbraio 2017 nella città di Sanremo, con la premiazione dei vincitori e la cena di Gala nel prestigioso Golf Club “Circolo degli Ulivi”. Anche quest’anno la manifestazione sarà televisiva e oltre ai 14 ragazzi, provenienti dalle selezioni nazionali, saranno premiati anche 9 BIG del panorama musicale italiano e internazionale: a breve saranno comunicate le “Nomination” degli artisti in lizza e poi a ridosso della manifestazione la lista finale dei premiati.

La manifestazione è pubblica e per prenotarsi alla cena/spettacolo si può fare tramite Ciaoticket alla pagina: http://www.ciaotickets.com/evento/sanremo-music-awards nell’arco delle 3 serate verranno anche comunicate le prime tappe all’estero della manifestazione e la partecipazione dei ragazzi selezionati tra i vincitori del 2016 e alcuni delle passate edizioni.

L’edizione dello scorso anno è andata in onda su Rete 4, La5, SKY e TG COM 24, con la conduzione di Jo Squillo e la presenza di tanti Big internazionali: da Paul Young a Sarah Jane Morris, Walter Nudo, Alan Sorrenti, Milk & Coffee, Dr. Felix etc. etc. Quest’anno le “nomination” per i BIG sono numerose e prima del 30.Gennaio saranno decretati gli “Awards” del “Sanremo Music Awards”.

«Miss Italia è un grande sogno per tante ragazze italiane. Oggi realizzo il mio, quello di tornare sul palco di Rai Uno per festeggiare gli 80 anni del concorso». A parlare poco fa dagli studi della versione estiva de “La Vita in Diretta” è Patrizia Mirigliani, una patron radiosa e gioiosa nel dare l’annuncio, insieme ai conduttori Lisa Marzoli e Beppe Convertini, che la Finale di Miss Italia 2019, a Jesolo il sei settembre prossimo, sarà trasmessa da Rai Uno. Nel corso della puntata, dove erano presenti anche Marta Flavi, Marco Baldini e Michele Cucuzza, che per due anni è stato nella giuria tecnica del concorso, si sono ripercorsi i successi delle passate edizioni, tra video sulla storia del premio e di tutte le sue miss, tra dive moderne e planetarie. Non sono mancati gli omaggi: il primo al grande conduttore Fabrizio Frizzi, il secondo alla patron, che ha ricevuto 80 rose rosse (per il compleanno del suo concorso).

E’ di questi giorni la notizia della Nomination di Kenny Ray per l’assegnazione dell’Awards come Miglior Artista R’n’B al “Sanremo Music Awards”. La consegna avverrà a Sanremo durante la settimana del Festival della Canzone Italiana e Kenny con tutta probabilità ci sarà e si esibirà a “Casa Sanremo” con la sua Band. Una bella soddisfazione per il cantante americano; dopo x-factor ora lo aspetta Sanremo, la città dei fiori, che ogni anno ospita gli Artisti internazionali più in auge. Kenny è un cantante che deve la sua vocalità probabilmente alle sue origini Bahiane, non dimentichiamo che Bahia da sempre è la capitale dei grandi Artisti, forse tra i migliori del mondo, è la città più musicale del pianeta, oltre ad essere una delle forme d’arte più sviluppata, la musica e con essa l’inseparabile danza, sono onnipresenti e si manifestano attraverso stili e generi anche molto differenti fra loro, ma sempre specchio di una cultura ricca di antiche tradizioni e forti radici Africane. Bahia è la città più nera di tutto il Brasile e quest’anima africana, ancora oggi fortemente presente e caratterizzante sotto molti aspetti, diventa l’anima e il ritmo di una terra colorita, magica, mistica, dove il sacro partecipa al quotidiano e la musica diventa evento collettivo di celebrazione, invocazione, festa e ritualità. Questa nota sulla città brasiliana è importante per capire l’anima nera di Kenny, ma lui ha anche vissuto tanti anni a Los Angeles, la città dei Doors e di Jim Morrison, la seconda città degli USA, con 12 milioni di abitanti, conta una delle popolazioni più diversificate etnicamente del mondo, in questo clima un musicista affonda a piene mani, quotidianamente, nelle culture di popoli di tutto il mondo…cosa si vuole più dalla vita? Kenny è segnato fin dall’inizio della sua esistenza a fare il musicista; troppi stimoli, troppa arte intorno a lui, infatti inizia a cantare a 6 anni seguendo il padre e la sorella fan di James Brown, Michael Jackson e Ray Charles, un inizio alla grande, poi arriva anche i ballo; Kenny diventa addirittura un coreografo professionista…e quì la domanda sorge spontanea: ma come fa un Bahiano a non saper ballare? Ritorniamo alle origini e proseguiamo con le esperienze di vita: Kenny nel suo percorso musicale può contare tante collaborazioni con Artisti famosi che gli hanno dato, per alcuni momenti, la loro esperienza e la loro collaborazione; In Italia c’è l’incontro con il nostro Gabry Ponte, poi Shaggy, Alessandra Stan per i quali firma delle Hit internazionali. Ma non parliamo più del passato perché ci sembra che Kenny abbia delle basi solide e ben definite su cui costruire il suo futuro musicale, ma veniamo al presente: La presenza a X-Factor lo ha fatto conoscere al grande pubblico ed ora ha già pronto un album e un singolo (“Johnny”) in uscita in questi giorni. La vocalità emerge in maniera prepotente, anche se delicatamente, proprio come il suo carattere, deciso ma dolce e gioviale. Il brano è tipico delle Hit a lungo termine, arriva lentamente, si insinua dolcemente ma rimane nel tempo, non la puoi scordare facilmente, potrebbe essere un prossimo evergreen…ma staremo a vedere, intanto Kenny porta a casa questa “Nomination” importante e la “vetrina” Sanremo, il resto lo vedremo presto.

calcio mondialeQualche tempo fa siamo stati colti di sorpresa dalla nostalgia scoprendo che adidas riporterà sugli scaffali le mitiche Predator Mania, che in anni meno recenti hanno fatto sognare bambini e ragazzi di ogni età. Indossarle era figo come indossare l’armatura di Iron Man, solo che in questo caso avrebbe avuto le fattezze (purtroppo non anche il piede destro) di David Beckham. Questo ci ha fatto pensare a tutte quelle scarpe che, nel corso degli ultimi decenni, sono riuscite a conquistare il nostro cuore, non solo per il loro look più o meno accattivante, ma soprattutto per il fatto di essere legate a un particolare giocatore. Certo, questo succede ancora adesso, ma il fatto che i grandi brand rilascino regolarmente versioni dei propri prodotti legati ai nomi dei grandi campioni, Nike-CR7 e adidas-Messi su tutti, lo rende in qualche modo meno affascinante. Nel 2005, invece, tutto questo era ancora una novità e pure una di quelle grosse.

SANREMO MUSIC AWARDS IONUT LAURA E TUDORIl “Sanremo Music Awards” da sempre ha creato una sorta di osmosi tra le varie culture musicali del mondo, in particolare quest’anno la manifestazione ha permesso agli artisti delle altre nazioni di gareggiare insieme agli italiani, il risultato è stato eccellente; La Francia, La Romania e la Bulgaria sono state premiate con l’Awards! Parliamo di Gabriela Yordanova per la Bulgaria, Ilenia Cafagno per la Francia e Tudor Turcu e Ionut Ungureanu per la Romania. La Yordanova e la Cafagno, due voci straordinarie, sono minorenni ma già hanno la padronanza del palco pari ai Big internazionali, ma soprattutto se si chiudono gli occhi non si riesce ad identificare la loro età, poi Tudor Turcu ha confermato la sua bravura, ricordiamo che è stato già vincitore di X-Factor Romania ed ora con questo Awards titolato “Best Act Rock” inizierà un nuovo percorso musicale tra l’Italia e la Romania…si parla di una collaborazione con un artista italiano e di un contratto discografico con un’etichetta italiana. Stessa cosa per le ragazzine che hanno avuto il plauso della giuria del Sanremo Music Awards e la Direzione ha accolto alcune proposte fatte da etichette e case discografiche, per Ionut Ungureanu si parla di una collaborazione in un progetto di World Music in cui si fonderà la lingua rumena con l’inglese…insomma la “Mission” del Sanremo Music Awards di fondere le culture quest’anno si sta avverando sempre più quindi in bocca al lupo per tutti i concorrenti e alla manifestazione che da Aprile comincerà a girare il mondo insieme ai vincitori di tutti gli “Awards” del 2016.

palloni doro ha vinto RonaldinhoIl Pallone d'Oro è un'importante onorificenza, cui ogni giocatore di calcio ambisce.  Si tratta di un premio che è stato istituito nel 1956 dalla rivista sportiva francese France Football, e il cui nome è infatti Ballon d’or, anche conosciuto in precedenza come semplicemente “Calciatore europeo dell’anno”. Come questa dicitura fa intuire, infatti, esso viene assegnato al calciatore, di qualunque nazionalità,  e in qualunque campionato esso militi, che si è maggiormente distinto nel corso della precedente stagione calcistica. Il Pallone d’Oro in genere viene assegnato nel mese di Dicembre. Le qualità di cui si tiene conto non riguardano solo le prestazioni atletiche, ma anche la carriera nel complesso; il carisma e la personalità dell’atleta, e il suo modo di stare in campo.

SANREMO MUSIC AWARDS jo squillo e paul youghE’ stata un trionfo la serata conclusiva del contest “Sanremo Music Awards 2016” all’Hotel Marriott di Montecarlo: Vip, Ospiti internazionali, giornalisti, Artisti premiati, un vero e proprio tributo alla bella musica e al jet set internazionale il tutto organizzato dal Patron Nicola Convertino e il Manager Vittorio Brazzorotto. Gli artisti della categoria “Giovani” premiati che sono arrivati alla finale sono: Thomas Bocchimpani Rossella Roxanne Longo, Gabriela Yordanova (Bulgaria) Anna Salsetta (Premio Radio), Ilenia Cafagno (Francia) Katrin Roselli(Premio Autori Wharner Chappel Andrea Amati) Alta Tensione (Band) Andrea Zunino, Diba Mc, Sara Dall'Olio, Ionut Ungureanu (Romania), Narciso Lazzari ( Borsa di studio Andrea Bianchino) jeje Trinital John Steven (Colombia) Laura Frisoli, Beatrice Scordari, Martina Landriscina ( Borsa di studio Andrea Bianchino) Valentina Ciani, Oscar Nini, Andrea Giambelli, Khorakhanè (Premio Radio) Niki Borsellino,Premio Industrie Discografiche Avv. Lombardi a Federica Ebiuwa Russo/ Maria Grazia Angelo Aschei, Premio Insonnia Records a Lex Rock Paola Pellegrini, Andrea Belfiori e Andrea Amati, Premio Andrea Amati a Castro Vanessa, Premio Vacanze Romane Music Management a Antonella Matranga. La serata è stata presentata dalla conduttrice Jo Squillo tra Ospiti internazionali e Big della canzone, citiamo Paul Young che ha catalizzato il pubblico con “Love of the common people”, una delle canzoni più ballate degli anni ’80, il cantante e attore Walter Nudo che si è esibito con “Take me” suonando la chitarra; il dj Dr Felix di Chiambretti Night che ha fatto cantare tutti. E ancora la celebre Sarah Jane Morris che ha fatto il bis con le sue canzoni, Alan Sorrenti che ha lanciato un viaggio nel recente passato con “Figli delle stelle”. Tra i tavoli il duo “Milk & Coffee” alias Morena e Daniel e Daiano l’autore della famosa canzone “Sei bellissima” che si è esibito cantandola, poi i Carboidrati vincitori di una delle edizioni del “Sanremo Music Awards” che li ha portati a partecipare alla trasmissione “Amici” di Maria De Filippi, poi Tudor Turcu, dalla Romania vincitore del “Best Act Rock”. Ma non è finita, modelle mozzafiato in abiti da sposa e in look casual chic hanno calcato il tappeto rosso divulgando l’artigianato delle Marche regione generosa di talenti ma anche di location stupende, poi il saluto di Radio Norba e del conduttore televisivo di Raidue Roberto Onofri, che insieme a Florinda Vicari hanno avuto il compito di realizzare le interviste ai Vip e gli Sponsor presenti al Galà, Inoltre ospiti l’attrice e ex Miss Italia Nadia Bengala, il bassista storico dei Nomadi Umbi Maggi e la diretta di Radio Sanremo che era il Media Partner del “Sanremo Music Awards”. Una settimana intensa e tutta da ricordare per gli artisti partecipanti al “Sanremo Music Awards” che si sono esibiti nel prestigioso spazio di Casa Sanremo al Palafiori e nel palco di Piazzale Eroi Sanremesi a due passi dal teatro Ariston. Una kermesse di talenti di ogni età che hanno avuto la possibilità di esibirsi a Sanremo in un evento collaterale al Festival della Canzone Italiana, ognuno con la propria canzone famosa o no, in ogni caso tutti hanno ricevuto un grande applauso perché la volontà e la grinta sono sempre premiate. E per i giurati la selezione è stata molto difficile perché i talenti erano davvero tanti. Il contest “Sanremo Music Awards” continua in varie location nel mondo e ha in serbo numerosissime sorprese, le tappe principali saranno: Argentina, Miami, Puerto Vallarta (Messico), Bielorussia, Romania, Bulgaria, Albania, Brasile, Russia e altre a venire, un work in progress che porterà il “Sanremo Music Awards in giro per il mondo divulgando sempre più la musica italiana e il “Made In Italy” nella moda come nel Food e nell’arte infatti non a caso il Premio che simboleggia il “Sanremo Music Awards” è stato realizzato dall’Artista Nicolò Morales, una scultura fatta a mano.

svuotarono cassette delle offerte in chiesaNell’aprile scorso era stato scoperto un ignobile furto nella chiesa Maria Santissima dell’Annunziata di piazza Duomo a Calatabiano: danneggiate le cassettine per le offerte e poi svuotate. Esiguo il bottino ricavato. Il deplorevole episodio era stato subito denunciato ai carabinieri della Stazione di Calatabiano che hanno avviato le indagini, riuscendo poi ad identificare gli autori del furto, due coniugi catanesi di 45 e 46 anni, entrambi gravati da precedenti penali specifici. La coppia, giunta a Calatabiano, nella centralissima piazza Duomo a bordo di un’autovettura Polo Volkswagen di colore nero intestata e in uso alla donna, approfittando della momentanea assenza di fedeli all’interno della chiesa, si introduceva all’interno dell’edificio sacro, e, dopo aver forzato alcune cassette delle offerte, sottraeva il denaro in esse contenuto (circa 300 euro) per poi allontanarsi dal luogo a bordo della loro autovettura.

giampiero mughini 0Il giornalista, dichiaratamente juventino, utilizzò quel termine in diretta per commentare il convegno del giorno dopo, organizzato presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, per presentare il libro «Campionato di calcio e stato di diritto. L’avvocato Claudio Botti, il professore Guido Clemente di San Luca e il magistrato della DDA Catello Maresca sono i firmatari di una querela per diffamazione aggravata nei confronti di Mughini e dei due conduttori della trasmissione, ovvero Giuseppe Cruciani e David Parenzo, questi ultimi rei di non essersi dissociati e di non aver fermato l’intervento del giornalista.

emanuela orlandiEmanuela Orlandi e il giallo delle principesse: due ossari aperti e ispezionati. Intanto il Vaticano in una nota: “Disponibili a collaborare”. Sono state trovate migliaia di ossa negli ossari aperti e ispezionati all’interno del Cimitero Teutonico. Lo ha rivelato Giorgio Portera, il genetista della famiglia di Emanuela Orlandi. «Non ci aspettavamo di trovare così tante ossa. Oggi ne sono state ritrovate migliaia, dunque si ipotizza la presenza di decine di persone». Il genetista ha spiegato che sono state ritrovate ossa piccole e grandi, soprattutto craniche, che sono riconducibili a soggetti adulti e non adulti.

rita bernardini cannabis «Forse è la volta buona», dopo anni di autodenunce. Così, stamattina, la radicale Rita Bernardini aveva scritto sul suo profilo Facebook dopo aver ricevuto la comunicazione da parte dei carabinieri, di una convocazione in caserma, a Roma. Al testo del post aveva allegato le piante di marijuanache coltiva nel suo terrazzo, una guerra che porta avanti da tempo per rendere la cannabis disponibile per i malati.

Chi ha il pisello e un uomoNella puntata di ieri 10 marzo di Non è l'Arena Daniela Santanché ha sferrato un duro attacco a Vladimir Luxuria e, in generale, alla cultura trans. In collegamento con lo studio di La7, la senatrice di Fratelli d'Italia ha contestato la scelta fatta in passato dal trasngrender Luxuria e ha voluto ribadire, a suo dire, l'esigenza di "ripristinare la verità" sull'esatto numero di generi da considerare, ovvero due, maschile e femminile. "Chi ha il pisello è un uomo e chi ha la vulva è una femmina. Se vuole essere donna si operi". Non si è fatta attendere la replica dell'ex parlamentare: "Peccato che non esiste anche l'invito a poter operare qualcuno di mentalità". Un parere, per altro, condiviso anche dalla giornalista Tiziana Ferrario che ha cercato di difendere le posizioni di Luxuria.

Sgombero via CapranicaLanci di oggetti dalle finestre contro gli agenti in tenuta antisommossa, barricate incendiarie formate da materassi e cassonetti dati alle fiamme dagli occupanti: sono le scene da guerriglia urbana che si sono registrate, ieri mattina, durante lo sgombero dell'ex scuola di via Capranica, a PrimavalleIl bilancio di queste tensioni è di tre arresti e di diversi denunciati da parte di polizia e carabinieri. Sono tre gli arrestati, condannati oggi ad un anno con la condizionale e, quindi, rimessi in libertà, senza ulteriori misure restrittive. «Nessuna tolleranza e nessuno sconto ai violenti che occupano, incendiano e attaccano le Forze dell'ordine», aveva invocato ieri il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

FRANCE BRIGITTTE BARDOTUn’icona sexy dello spettacolo, più di ottant’anni e mai un minuto senza far parlare di sé; questa è Brigitte Bardot, la donna che ha segnato il cambiamento di un’epoca: quella delle libertà individuali, del permissivismo che ha seguito il periodo di crisi bellica. B.B., così viene soprannominata, nasce da una famiglia parigina di estrazione borghese il 28 settembre 1934. Il visino paffuto e lo sguardo penetrante quasi magnetico, non passano inosservati: la Bardot è adatta al grande schermo ed ecco che nel 1952 compare per la prima volta nel film “Le Trou Normand”, diretto da Jean Boyer. In quello stesso anno (a soli diciotto anni) sposa il regista Roger Vadim. Dopo l’esordio prosegue con il film “Marina, ragazza senza veli” di Willy Rozier: è qui che l’attrice conquista tutti per il bikini succinto, sfoggiato.

vasco rossi negramaro sconfitti sanremoLa classifica del Festival della Canzone Italiana è quanto di meno rappresentativo ci possa essere dello stato della musica italiana, o almeno è stato così fino a qualche anno fa, prima che la kermesse tornasse a fare boom di ascolti e a riversare questo successo nella top10 Fimi dei mesi successivi. Di sicuro ce ne sono stati tanti di cantanti che sono arrivati ultimi a Sanremo ma primi in classifica, o perlomeno che hanno avuto una carriera duratura e in alcuni casi costellata di record, come quella di Vasco Rossi, pur essendo stati sonoramente bocciati all’Ariston. Vuoi per i sistemi di voto macchinosi, per il televoto viziato dalle mode del momento o per le polemiche che inevitabilmente condizionano ogni edizione, tanti indiscutibili talenti si sono ritrovati, spesso ma non solo agli esordi di carriera, relegati nelle retrovie delle classifiche del Festival: in alcuni casi, a seconda del regolamento vigente, non sono stati nemmeno ammessi alla gara finale vera e propria, magari vinta da emeriti sconosciuti che sarebbero durati come un gatto in tangenziale al successivo confronto col mercato discografico. 

Mario Balotelli è stato denunciato dalla polizia municipale di Napoli in seguito all’episodio, il cui video ha fatto il giro del web, in cui ha offerto 2mila euro a un amico, Catello Buonocore, per buttarsi in mare direttamente dal molo con il motorino.

Sottocategorie