capture 068 15102020 164820Un dramma, un fulmine a ciel sereno: è morta Jole Santelli, presidente della regione Calabria. Soltanto ieri - mercoledì 14 ottobre- sera aveva avuto incontri istituzionali. Ancora non è chiara la causa del decesso, anche se alcune fonti riferiscono di un arresto cardiocircolatorio. La governatrice era malata da tempo, afflitta da un tumore. La Santelli è morta nella sua casa a Cosenza, dove è stata trovata in mattinata: inutile ogni tentativo di soccorso.

La notizia ha ovviamente sconvolto il mondo politico calabrese e l'Italia intera. Niente infatti faceva sospettare che le condizioni di salute della presidente fossero compromesse o peggiorate. Tanto che era stata proprio lei qualche settimana fa a smentire le voci su un presunto aggravamento della sua malattia, bollandole come "cattiverie". E per dimostrarlo aveva insistito per presenziare a diversi appuntamenti di campagna elettorale in tutta la regione. "Sono addolorato, eravamo amici da una vita'' ha affermato il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, confermando la notizia. ''Jole è stata il stata il mio vicesindaco, mi è stata sempre vicina, una donna di una forza incredibile, non ho parole'', ha aggiunto.

Presidente della Calabria dal 15 febbraio 2020, 52 anni, è stata deputata dal 2001 al 2020. E ancora, è stata sottosegretaria di Stato al Ministero della giustizia dal 2001 al 2006 nei governi Berlusconi II e III, nonché sottosegretaria al Ministero del lavoro e delle politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel Governo Letta.  Il 9 dicembre 2019 le dimissioni da vicesindaco di Cosenza, dunque fu indicata da Forza Italia come candidata presidente per la Calabria, dove si era imposta al voto del 26 gennaio 2020.

 

Toccanti le parole di Silvio Berlusconi: "Con profonda costernazione apprendo la tragica notizia della prematura scomparsa di Jole Santelli. Nessuna parola è adeguata ad esprimere il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia". Così il Cavaliere, che aggiunge: "Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime. Era un'amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace". E ancora: "Mi è stata vicina anche nei momenti più difficili. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza. Come pochi altri aveva saputo mettere nell'impegno politico generosità, intelligenza, cultura, aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al governo, in Forza Italia, fino all'ultima bella battaglia che l'aveva portata alla presidenza della sua Regione. Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che amava con passione, l'idea di un Mezzogiorno che ha in se stesso la dignità e la forza di essere protagonista del futuro, di guardare all'Europa e al mondo. Ai suoi cari, a tutti coloro che l'hanno conosciuta, stimata, amata voglio esprimere il mio cordoglio più sentito e più profondo. Il loro dolore è anche il mio", ha concluso Berlusconi.

Poi le parole del premier, Giuseppe Conte, che su Twitter cinguetta: "Una perdita dolorosa! La scomparsa di Jole Santelli è una ferita profonda per la Calabria e per le Istituzioni tutte. Il mio pensiero commosso e le più sentite condoglianze ai suoi familiari". Quindi la presidente del Senato, Elisabetta Casellati: "Desidero ricordare una grande donna che oggi ci ha prematuramente lasciato: Jole Santelli. E' stata per tutti noi una grande testimonianza di coraggio e di servizio alla comunità".

Parole di cordoglio da tutto il mondo politico. Matteo Salvini: "Andarsene a soli 51 anni, dopo aver lavorato per la tua gente, con il sorriso, fino a poche ore fa. La Calabria e l'Italia ti abbracciano Jole, una preghiera per te e un pensiero alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutta la tua comunità. Buon viaggio cara Jole".  Quindi Nicola Zingaretti: "La scomparsa di Jole Santelli ci ha colpito e addolorato. Era una donna tenace e appassionata, che ha combattuto a lungo. Alla sua famiglia e alla comunità che rappresentava, a tutti i suoi concittadini, vanno il nostro pensiero e la vicinanza dei Democratici". Anche Luigi Di Maio: "Una notizia che sconvolge tutti. La morte di Jole Santelli, eletta meno di un anno fa presidente della Regione Calabria, ci rattrista profondamente. La mia vicinanza alla sua famiglia, ai suoi cari, a chi l'ha sempre amata e la amerà per sempre", ha concluso il ministro degli Esteri.

www.liberoquotidiano.it