capture 051 07082021 125321Ricoverato per una miocardite dopo la somministrazione di una dose di vaccino anti Covid. Un ragazzo di 19 anni si trova nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Belcolle di Viterbo. 

A riportare la notizia è Tusciaweb che fa sapere che dopo la preoccupazione iniziale le condizioni del ragazzo sarebbero in miglioramento. Il 19enne prima di accusare malori aveva ricevuto la seconda dose di Pfizer. Resta da accertare se tra la miocardite e il vaccino ci sua una correlazione certa. La Asl secondo quanto si apprende avrebbe fatto una segnalazione all’Aifa, l'agenzia nazionale del farmaco, dal momento che la miocardite risulta tra gli eventi avversi provocati dal vaccino. 

Dopo i vaccini Pfizer e Moderna sono infatti stati osservati casi "molto rari" di miocarditi. Questo quanto sottolineato a luglio riguardo ai prodotti-scudo a Rna messaggero l'Agenzia italiana del farmaco Aifa, che anche dopo quanto già comunicato dall'Agenzia europea del farmaco Ema comunica "aggiornamenti su alcuni punti emersi dalla valutazione del rischio di insorgenza di miocardite e pericardite dopo vaccinazione con vaccini a mRna".

 

"Dopo la vaccinazione con i vaccini a mRna anti Covid-19 Comirnaty* e Spikevax* - si legge - sono stati osservati casi molto rari di miocardite e pericardite. I casi si sono verificati principalmente nei 14 giorni successivi alla vaccinazione, più spesso dopo la seconda dose e nei giovani di sesso maschile".

"I dati a disposizione - precisa l'ente regolatorio nazionale - suggeriscono che il decorso della miocardite e pericardite dopo la vaccinazione non è diverso da quello della miocardite o della pericardite in generale". "Gli operatori sanitari devono prestare attenzione ai segni e ai sintomi di miocardite e pericardite", raccomanda l'Aifa. "Gli operatori sanitari - aggiunge - devono istruire i soggetti vaccinati a rivolgersi immediatamente al medico qualora dopo la vaccinazione sviluppino sintomi indicativi di miocardite o pericardite, quali dolore toracico, respiro affannoso o palpitazioni".

 www.iltempo.it