Ballottaggio newpressDa Genova a Riccione, da Padova a Carrara, ecco dove convergono per la spallata a Renzi. Molto difficile trovare un grillino che lo dica, altrettanto raro un esponente di centrodestra che faccia endorsement alla luce del sole, ma l'ombra di una tenaglia M5s-centrodestra si allunga sui ballottaggi di domenica. L'obiettivo comune, al di là di tutto quel che separa i grillini dal centrodestra, è dare una spallata al Pd, trasformare la tornata amministrativa in una disfatta politica per Matteo Renzi (sarebbe la seconda in pochi mesi dopo il referendum). Un asse che si è già proposto nel 2016, e che contribuì alla vittoria ai ballottaggi dei candidati M5s da Torino a Roma (Salvini annunciò pubblicamente il suo appoggio a Appendino e Raggi) contro quelli del Pd. E stavolta? In diverse sfide gli elettori grillini e quelli di centrodestra possono fare la differenza. E la tendenza sembra convergere contro il Pd, specie sui temi della sicurezza e immigrazione.

 

A Genova, come ha raccontato ieri il Giornale, il centrodestra che corre in vantaggio con Marco Bucci (38,8% contro il 33,3% del piddino Crivello) non esclude un assist dagli elettori M5s, anzi. Ufficialmente i grillini non si impegnano, ma sui social la scelta di campo è abbastanza chiara: «I renziani devono perdere!», «Questa gente deve andare a casa dopo secoli di amministrazione!», «Meglio Lega ke m...a Pd» le voci grilline dal web, mentre i vertici devono osservare il mantra: «Scheda bianca».

..........................

dall'articolo di Paolo Bracalini per ilgiornale.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna