“In una chiesa dove si celebra messa non si possono fare comizi. Neanche la Democrazia Cristiana lo faceva”. Antonino Raspanti, vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana per il Sud e vescovo di Acireale, a IlFattoQuotidiano.it si dice molto “stupito” per l’arringa politica che Matteo Renzi ha tenuto dal pulpito della basilica di Paestum. “Iniziativa fuori le righe – spiega il presule – capiamo tutti con un po’ di buon senso che il comizio di un segretario di partito in un luogo di culto non è opportuno”.

 

................ Monsignor Raspanti, invece, ha sottolineato di “non comprendere come Renzi si sia convinto ad andare a fare un comizio dall’altare. Mi sembra tutto molto strano. Si tratta di un’iniziativa quanto meno sopra le righe. Sicuramente la vicenda è scappata di mano. Comprendiamo tutti con un po’ di buon senso che il comizio di un eminente segretario di partito in un luogo di culto non è opportuno”.

dall'articolo  di Francesco Antonio Grana  per ilfattoquotidiano.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna