Nelle urne di Camera e Senato, almeno per oggi, si accatasteranno montagne di schede bianche. L’intesa è saltata, anche con qualche fuoco pirotecnico come il rifiuto di Luigi Di Maio di incontrareSilvio Berlusconi, soprattutto a causa dell’insistenza del centrodestra e soprattutto di Forza Italia sulla candidatura alla presidenza del Senato di Paolo Romani, condannato in Cassazione per peculato. Un pallino su cui Berlusconi non si schioda. 

 

“Abbiamo votato un candidato di centrodestra, un candidato di Forza Italia: Anna Maria Bernini“. Lo ha annunciato ai microfoni del TgLa7 il leader della Lega, Matteo Salvini, dopo aver lasciato l’aula del Senato dove è in corso la seconda votazione per il presidente. Salvini ha aggiunto: “La scelta della Lega mira a uscire dal pantano, è un gesto di responsabilità all’interno del centrodestra. Il Parlamento deve lavorare. Non abbiamo chiesto niente per noi. Vediamo se il M5S ha pregiudizi solo su un candidato e se altri avranno il nostro stesso senso di responsabilità. Ho comunicato la nostra scelta al presidente Silvio Berlusconi“

dall'articolo  di F. Q.  per ilfattoquotidiano.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna