africani subsaharianiI numeri sono allarmanti e dimostrano che il fenomeno dell’emigrazione dall’Africa è tutt’altro che secondario nelle logiche geopolitiche. Secondo uno studio del Pew Research Center il 40% della popolazione degli Stati sub-sahariani è pronta a emigrare. Uno Stato su tutti, di quelli interessati dall’inchiesta dell’istituto americano, fa comprendere a cosa il mondo vada incontro: la NigeriaIl 74% degli intervistati dal Pew Center (e parliamo di un Paese con 181 milioni di abitanti e un tasso di fertilità di 5,6 figli per donna, secondo la Banca Mondiale) ha detto “sarebbe andato a vivere in un altro paese”, mentre il 38% dei nigeriani ha risposto che “progettano di emigrare nei prossimi cinque anni”. Tra i gli immigrati arrivati ​​nel Mediterraneo dal 2017, i nigeriano rappresentano il secondo gruppo più numeroso dopo i siriani. 

Ma è un problema che non riguarda soltanto la Nigeria. Il sondaggio, condotto nel 2017 nei dieci Paesi sub-sahariani con il maggior numero di emigranti, rivela in generale alte percentuali di cittadini pronti a partire per l’estero nei prossimi cinque anni. In Senegal  il 44% della popolazione, in Ghana il 42 %, in Kenya il 19%. E la popolazione del Senegal è l’unica a preferire l’Europa rispetto agli Stati Uniti.

.................

dall'articolo di Lorenzo Vita per occhidellaguerra.it

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna