TOPOLINO Corriere WebIl 18 novembre 1928 andava in scena «Steambot Willie», la prima apparizione di Mickey Mouse. Da novant’anni il mondo è amico di un topo, oggi multimiliardario, che ha incontrato sul grande schermo mentre fischiettava in barca. Era il 18 novembre 1928 quando Steamboat Willie, cortometraggio animato di Walt Disney con Mickey Mouse, venne proiettato prima di un lungometraggio per la prima volta al Colony Theatre di New York, riscuotendo un notevole successo. Il film, disegnato da Ub Iwerks, era la prima pellicola animata in cui il sonoro era sincronizzato con l’immagine e il pubblico, in quella sala da 1761 posti, rimase incantato. Topolino, come lo abbiamo conosciuto in Italia, sta su un vaporetto pieno di animali e, letteralmente, li suona, mentre ha a che fare con un gatto prepotente, Pietro Gamba di Legno, e difende la sua amata Minnie. La trama era minima, ma il successo fu enorme. Topolino, poco dopo, fischiettava al Roxy Theatre di New York, il più grande cinema dell’epoca, 5920 posti.

Costato 4986 $, corrispondenti oggi a 73605 $, Steamboat Willie non è il primo cortometraggio di Mickey Mouse, ma il terzo. I primi due, Plane Crazy e Galopping Gaucho, non avevano trovato distribuzione perché Disney, per primo, voleva mantenere i diritti sul personaggio, mentre di solito venivano ceduti allo studio che li proiettava in sala. Una scelta di indipendenza vincente, legata a una rivoluzione: il sonoro. Da poco si era visto il primo lungometraggio sonorizzato, The Jazz Singer (1927), e Disney intuì che era la strada giusta, anche se non facile. 

..........................

dall'articolo di Alessandro Beretta  per corriere.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna