Le grandi case hanno creato apparecchi capaci di esaudire ogni nostro desiderio. Sin dai suoi albori, la tecnologia è stata simile a una lingua straniera: per padroneggiarla almeno un minimo, bisognava studiarla. Applicarsi a conoscere come maneggiare una tastiera e un mouse, come districarsi tra le cartelline di un computer, le sezioni di un sito, le troppe icone di uno smartphone.

Oggi qualcosa è cambiato: la tecnologia sa parlare, letteralmente, la nostra lingua. Ha imparato a capire cosa le diciamo, può rispondere in modo coerente alle nostre domande, ubbidire ai comandi che le impartiamo.

.....................

Stiamo vivendo un passaggio epocale dalla fantascienza alla scienza: dal capitano Kirk in Star Trek che conversava con i robot, dal droide poliglotta C-3PO in Star Wars, a dispositivi in apparenza onniscienti in grado di dirci, chiedendoglielo, se pioverà domani, di ricordarci un appuntamento o la lista della spesa, di raccontarci una barzelletta o leggerci le ultime notizie. 

.........................

Anche in Italia, dopo una lunga attesa, negli ultimi mesi sono sbarcati Google Home e Echo di Amazon: gadget da poche decine di euro del tutto simili a diffusori musicali, con un’intelligenza artificiale di serie. 

.......................

dall'articolo di Guido Castellano per panorama.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna