L'annuncio del vicepremier a Porta a Porta: il nuovo consulente è una figura a cavallo tra i centri per l'impiego pubblici e le agenzie private, prenderà in carico il lavoratore che percepisce il reddito di cittadinanza e lo seguirà fino al suo reinserimento nel mondo del lavoro. Ma non è chiaro se e come verrà assunto, le risorse sul piatto sono poche, solo 120 milioni per il 2019. 

Il commento più divertente all'annuncio dell'assunzione di un numero imprecisato di "Navigator" da parte del ministro del Lavoro Luigi Di Maio è forse quello di Giorgia Meloni, che twitta una scena tratta da "Il Conte Tacchia", con Paolo Panelli che intima a due giovani Ninetto Davoli ed Enrico Montesano "Dovete anna' a lavora'", definendolo un tutorial sulle nuove politiche per il lavoro. Ironie social a parte, della nuova figura professionale collegata all'assegnazione del reddito di cittadinanza non si sa moltissimo, se non che lavorerà  a fianco dei centri per l'impiego e delle agenzie private del lavoro, delineando per ciascuno dei disoccupati dei quali si farà carico un percorso di inserimento o reinseimento nel mondo del lavoro.

.....................

dall'articolo di ROSARIA AMATO  per repubblica.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna