Si è recata in un negozio per effettuare l’acquisto di una semplice sim prepagata. Qualche settimana dopo si è trovata con diversi contratti di una compagnia telefonica intestati alla sua associazione ma in realtà mai firmati e una fornitura di cellulari, per un valore di duemila euro.

È la disavventura in cui è incappata un’imprenditrice modenese, Sonia Schillaci un anno e mezzo fa: una truffa dalla quale – nonostante le indagini dei carabinieri – ancora non è riuscita a riemergere. La donna, esasperata, si è rivolta al Codacons per intravedere una luce in fondo al tunnel: quello del complicato mondo della telefonia e delle truffe che spesso si celano al suo interno.

......................

dall'articolo di VALENTINA REGGIANI  per ilrestodelcarlino.it 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna