Nomine di dirigenti e concessione di contributi e spazi pubblici per le manifestazioni: chiesti 9 rinvii a giudizio. La procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio dell’ex sindaco di Pistoia Samuele Bertinelli. Abuso d’ufficio, concussione e induzione indebita i reati contestati. Oltre che per l’ex primo cittadino Pd, il sostituto procuratore Linda Gambassi – titolare dell’inchiesta assieme al procuratore capo Paolo Canessa – ha depositato la richiesta di processo anche per altri 8 indagati: l’ex assessore e attuale consigliere comunale (Pistoia spirito libero) Tina Nuti; Annarita Settesoldi, ex dirigente comunale; Stefano Tognozzi, dipendente comunale; Elisa Spilotros, ex dirigente comunale; Nicola Stefanelli, ex dirigente e attualmente funzionario comunale; Maria Teresa Carosella, ex dirigente comunale; Lorenzo Paoli e Stefania Fanfani, professionisti esterni componenti della commissione esaminatrice che scelse Elisa Spilotros. Sarà il giudice dell’udienza preliminare Luca Gaspari a decidere se rinviare o meno a giudizio i 9 imputati. Ancora da fissare la data dell’udienza.

L’inchiesta. I fatti oggetto del procedimento risalgono al periodo maggio 2012-novembre 2016. Due i filoni dell’inchiesta, durata quasi due anni e portata avanti, assieme ai carabinieri del Nucleo investigativo, principalmente (fino al trasferimento in un altra sede) dal pm Fabio Di Vizio: uno relativo alla nomina di alcuni dirigenti comunali; l’altro a presunte pressioni per la concessione gratuita di spazi o per l’erogazione di contributi ad associazioni da parte del Comune in occasione di manifestazioni.

.......................

dall'articolo del 30 maggio 2018

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna