Cosce resiane Igt“. Così si intitola il volantino distribuito in chiesa da don Alberto Zanier. Turbato dalle troppe minigonne in chiesa, il sacerdote che è vicario parrocchiale a Resia, in provincia di Udine, ha consegnato il suo anatema nelle parrocchie della Val Resia, in Friuli. Ma è finito a sua volta sotto accusa, per aver paragonato le cosce delle parrocchiane a quelle dei prosciutti parate in bella mostra.

 

La vicenda, che ha sollevato alcune polemiche sui social per i toni usati dal sacerdote, è riportata oggi dal quotidiano Messaggero Veneto. Per don Alberto l’abbigliamento adottato in chiesa da certe giovani fedeli è “carne al vento” e insiste: “La Chiesa non è una balera o un boudoir”.

......................

dall'articolo di redazione Blitzquotidiano.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna