Di Maio Conte Salvini 100Il vicepremier al Villaggio Rousseau a Milano non pronuncia mai la parola "Tav", dopo la mossa di Conte che evita per il momento la crisi di governo. "Deve essere chiaro che noi le infrastrutture in italia le dobbiamo fare, grandi, medie e piccole, e sia digitali che fisiche". Il capo politico del M5s Luigi Di Maio - oggi a Milano al Villaggio Rousseau - non pronuncia ma direttamente la parola "Tav". Per lui la questione è risolta, dopo la mossa del premier Conte, che ieri ha inventato una formula tecnico-giuridica per prendere tempo sulll'Alta velocità Torino-Lione ed evitare la crisi di governo.

"Questo è un governo che durerà altri quattro anni - assicura poi il vicepremier cinquestelle -  Abbiamo portato a casa delle battaglie nel primo anno ma dobbiamo ragionare a trent'anni. Si dovrà dire che quel processo lo ha avviato il M5S al governo. Il dibattito pubblico su questo governo si fonda sul fatto che non bisogna dare tranquillità al Paese. Non funziona più terrorizzare sui provvedimenti. Adesso pensiamo alle cose serie".

.......................

dall'articolo di Repubblica.it

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna