imane fadil processo Ruby BerlusconiL’ex premier nega le frequentazioni con la ex modella morta il 1° marzo per avvelenamento. "Spiace che muoia sempre qualcuno di giovane. Non ho mai conosciuto questa persona e non le ho mai parlato": così l’ex premier e fondatore di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha risposto oggi a Melfi (Potenza) a chi gli chiedeva un commento sulla morte di Imane Fadil, l'ex modella marocchia testimone chiave nel processo Ruby Ter sulle cosiddette cene eleganti ad Arcore.

La procura milanese, che procede nel più stretto riserbo da giorni, sta cercando di chiarire innanzitutto come sia possibile reperire il mix di sostanze, tra le quali, come rivelato oggi da Repubblica, il cobalto. Inoltre, si analizzano le varie possibilità in questa inchiesta aperta per omicidio, ma che contempla anche la possibilità di atti di autolesionismo da parte della modella trentaquattrenne. Imane muore alle 6 del mattino del primo marzo, alle 10 viene sequestrata la cartella clinica, il 6 marzo diventano noti i risultati i dei test, ma si è atteso "altro" per disporre l'autopsia. Cosa? Al momento non si sa. Inoltre il materiale radioattivo è stato ingerito dalla povera ragazza. Il che ha avuto conseguenze inevitabili, un antidoto non sarebbe bastato a salvarla da due settimane di agonia dolorosa.

......................

dall'articolo di 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna