Alfonso Bonafede caosIl caso della sentenza non eseguita che ha lascito in libertà l’assassino di Stefano Leo, a Torino, ha sollevato la questione degli organici incompleti e insufficienti del sistema-giustizia. Non solo tra i magistrati. Il ministro annuncia assunzioni e task force mobili per garantire certezza della pena. “Ho avviato un piano di investimento di risorse che prevede l’iniezione di 3mila unità come personale amministrativo; 1.300 agenti di polizia penitenziaria già nel 2019; più un aumento di pianta organica di 600 nuovi magistrati.

E poi, da giugno, il piano di digitalizzazione del processo penale, importantissimo”. Bonafede sulle sentenze non eseguite per carenza di personale: “Assunzioni e task force mobili per garantire certezza della pena”. L'intervista al Guardasigilli - I piani per evitare altri casi come quello dell’omicida di Torino che doveva già essere in carcere. 

...........................

dall'articolo intervista di Maddalena Oliva e Giovanna Trinchella per IlfattoQuotidiano.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna