Fondo monetario internazionale 01Il Fondo monetario internazionale nel Global financial stability report torna a lanciare l’allarme sulle fragilità cui il nostro sistema bancario è esposto per via dei forti portafogli di titoli di Stato detenuti dagli istituti. E segnale il rischio di "perdite significative" in caso di aumento dello spread. “I problemi di bilancio in Italia hanno riacceso le preoccupazioni sul legame fra titoli di stato e banche e questo ha portato ad un ampliamento degli spread sovrani nella seconda metà del 2018″ nell’area dell’euro.

 Il giorno dopo il World Economic Outlook, il Fondo monetario internazionale torna a lanciare nel Global financial stability report l’allarme sulle fragilità cui il nostro sistema bancario è esposto per via dei forti portafogli di titoli di Stato detenuti dagli istituti. Il Fmi sottolinea che nell’eurozona “il rimbalzo dei mercati finanziari all’inizio dell’anno ha contribuito ad attenuare il peggioramento delle condizioni finanziarie”. Ma, a causa di downgrade sui rating delcredito sovrano, ad esempio su quello dell’Italia, “la percentuale di titoli di stato con rating basso detenuti da banche italiane e portoghesi, in particolare, è aumentata”. Per questo, si legge nel rapporto, in caso di un forte aumento dello spread causerebbe “perdite significative per le banche in particolare in Italia, Portogallo e Spagna”.

..................

dall'articolo di  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna