emilio fede galeraEmilio Fede non andrà in carcere per scontare la condanna definitiva a 4 anni e 7 mesi, confermata ieri dalla Cassazione, per favoreggiamento della prostituzione delle ragazze che partecipavano alle cene eleganti di Arcore. I difensori hanno fatto valere le ragioni di età e di salute dell’ex direttore del Tg4, che ha 87 anni, davanti alla Procura generale di Milano, che ha quindi sospeso l’ordine di carcerazione dopo la condanna per il caso Ruby.

Per Fede, dunque, con la decisione si apre la strada dei domiciliari. Solo dopo avere scontato la prima parte della pena - ovvero i primi mesi - potrà chiedere di essere affidato in prova ai servizi sociali per i successivi 4 anni. Affidamento che, invece, Nicole Minetti potrà chiedere già nei prossimi giorni, perché la sua pena di 2 anni e 10 mesi (sotto i 4 anni) è stata subito sospesa.

.................

dall'articolo di  MANUELA MESSINA per LaStampa.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna