Salvini in voloIl Dipartimento di pubblica sicurezza smonta le accuse sollevate da Repubblica: "Al ministro dell'Interno è attribuito il primo livello di protezione". Così cade il teorema della Corte dei Conti. Cade già il teorema della Corte dei Conti che in queste ore ha deciso di aprire "un fascicolo esplorativo" su Matteo Salvini.

 A smontare le accuse sollevate da un'indagine di Repubblica è stato proprio il Dipartimento della pubblica sicurezza che ha messo in chiaro che il leader leghista, in quanto ministro dell'Interno, ha "diritto all'utilizzo di aerei di Stato al pari di tutti i soggetti sottoposti al medesimo livello di sicurezza".

"Sono indagato dappertutto e su tutto". Questa mattina, durante un comizio a San Severo, in provincia di Foggia, Salvini ha fatto trapelare tutto il fastidio per l'ennesimo assalto giudiziario"Penso che il lavoro che sto facendo per gli italiani questi ultimi lo stiano apprezzando e penso di essere uno dei ministri che costa meno nella storia del ministero dell'Interno", ha chiosato. L'inchiesta della magistratura contabile, guidata da Andrea Lupi, scatta da un articolo pubblicato da Repubblica che accusa il vice premier leghista di aver fatto "decine di trasferte con gli aerei della Polizia". Voli definiti "top secret" e che, a detta del quotidiano diretto da Carlo Verdelli, "sono leciti perché unisce sempre ai comizi un evento ufficiale". La Corte dei Conti del Lazio ha fatto proprie queste accuse e si è messa a indagare su questi spostamenti.

....................

dall'articolo di  per IlGiornale.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna