lega m5s"Quando manca la fiducia e se Di Maio è convinto che la Lega sia un partito di corrotti, andare avanti diventa molto complicato". Così Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera a Radio Anch'Io Rai. "Di Maio ha impostato la campagna elettorale del M5s su una distinzione morale tra loro e noi. Che stia usando il tema delle inchieste per una propaganda elettorale è una cosa molto grave - ha proseguito Molinari -.

Un conto è il teatrino della campagna elettorale, un conto è quando si fa una differenza antropologica tra onesti e disonesti e si mettono i propri alleati dall'altra parte del mondo". "Io fossi in Di Maio mi concentrerei di più sulle tante crisi aziendali che non sono ancora chiuse come Pernigotti, Alitalia - ha dichiarato ancora il capogruppo della Lega -. Dovrebbe essere più concentrato a fare il suo lavoro in questo momento molto difficile per l'economia Italiana".

Articolo di DU per larena.it 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna