Papa Francesco e pedofiliaPapa Francesco lo scelse per entrare nella commissione vaticana contro i preti pedofili. A distanza di due anni, Peter Saunders lancia a Jorge Bergoglio una accusa feroce: "Durante il papato di Francesco la Chiesa cattolica non ha fatto nulla per eliminare gli abusi sui minori da parte del clero", dichiara alla Bbc in una sferzante intervista. "E lui è parte del problema". Saunders, britannico vittima delle molestie sessuali di un sacerdote, nei primi giorni di febbraio è stato formalmente sospeso dalla Pontificia Commissione per la Protezione dei Minori.

L'organismo si è insediato nel 2014 per esplicito volere di papa Francesco, che ha sempre giudicato pubblicamente "una mostruosità" le attenzioni pedofile degli appartenenti al clero. Ora alla Bbc l'uomo spiega la sua delusione: "Sono sempre stato una spina nel fianco del Vaticano fin dal primo momento del mio ingresso nella Commissione". "Pensai che il nostro lavoro sarebbe stato quello di prendere delle decisioni contro i singoli sacerdoti abusatori e invece l'obiettivo è creare politiche e linee guida per stabilire quali sono le migliori pratiche per evitare gli abusi". Nel frattempo, continua Saunders, "ogni giorno ascoltiamo storie di abusi da parte dei preti. E' terribile".

Nessun intervento concreto, dunque, bensì un organismo politico che secondo Saunders non porterà a nulla anche per problemi formali: i quattro membri della segreteria della Commissione "sono molto vicini al Vaticano" e quindi, sempre secondo quanto dichiarato da Saunders alla Bbc, poco indipendenti.

..................

dall'artiolo di Laura Eduati per L'HuffingtonPost  del 23/02/2016

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna