E poi arrivò il giorno in cui, sommando i seguenti fattori – attenzione dei media + dire qualcosa di sinistra + sentiment popolare + attitudine  – Mario Balotelli è divenuto il leader del centrosinistra Italiano. Ma come siamo arrivati a tutto ciò?

 

1- Noi. Essenzialmente una cricca di persone mediamente intelligenti che si danno ragione, che si criticano, che si masturbano a vicenda senza guardare oltre al proprio naso. Ne avevamo parlato qui.

2- Salvini soffre.

3- il leader del più grande partito a sinistra del m5s che scappa con il pallone, fa conferenze in giro per il mondo, poi dice di fare il mediano ma tanto senza pallone non si gioca.

4 –  I trapper, vera voce della pancia del paese, lo riconoscono e nutrono rispetto nei suoi confronti.

5- i media che hanno la funzione principale nella scelta delle figurine da contrapporre.

6- Roberto Mancini, che come Presidente della Repubblica e uomo politico di alta levatura nei confronti dello stato non mi dispiace, ed è stato capace di convocare Balotelli dopo 4 anni in nazionale.

7-  l’inadeguatezza di come i dirigenti o esponenti dei vari partiti a sinistra del m5s stanno affrontando la situazione politica, ovvero una sorta di immobilismo con il talento di fare poche cose, nella direzione sbagliata.

8- È giovane, bello e abbronzato.

9- il dover scrivere a sinistra del m5s, perchè se parli del partito democratico come forza socialdemocratica, quelli che stanno a sinistra-sinistra si incazzano, danno la colpa a te, al PD, e pure a Berlinguer. Insomma uno scontro di terminologie, di qualche idea e pochissimi fatti.

10- Civati potrebbe tornare e appoggiare la sua candidatura. Quindi immaginate i meme.

Articolo di , per collettivohmcf.com