bacio macron 905Si è sposato nel 2007 con la sua prof del liceo, che per lui ha lasciato il marito (dal quale ha avuto tre figli). Tra Bibi e Manu ci sono 24 anni di differenza. E i media - russi, soprattutto, che a ruota seguono quelli francesi - speculano sul loro rapporto e sulla presunta omosessualità del candidato all'Eliseo. Sempre smentita: "Sento dire che avrei una vita nascosta. È spiacevole per Brigitte - ha detto -, e siccome passo i miei giorni e le mie notti con lei, si domanda come io faccia". Una storia d’amore lunga oltre vent’anni, contro la società e contro tutti. Clandestina. Nata quando lui aveva ancora 16 anni e lei 41.

Sboccia ad Amiens, nord di Parigi, al corso di teatro (video) nella scuola gesuita che lui frequentava e dove lei insegnava lettere. Poi le vite romantiche e ricambolesche, intrecciate anche a distanza sfidando il gusto del proibito, perché se lei ha 24 anni in più nella coppia in mezzo c’è l’abisso. Lui – da sempre enfant prodige della finanza prima e della politica dopo – le promette che tornerà a prenderla e così fa nel 2007, quando la sposa a Touquet. Lei già prima aveva lasciato marito e tre figli per avvicinarsi all’innamorato che nel frattempo aveva abbandonato Amiens per la grande Parigi. E anche ieri sera, come in ogni occasione pubblica Emmanuel Macron e Brigitte Trogneux erano insieme sul palco dopo la vittoria al primo turno. Felici, sorridenti, in coppia, come sempre. 

Lei – che proviene da una nota famiglia borghese di produttori di cioccolato – controlla i suoi discorsi, li rilegge. Gli ha consigliato – e lui l’ha fatto – di prendere lezioni di tecnica vocale, parlare con voce sostenuta, decisa e non “chioccia”, come ha scritto il Foglio. Controlla ogni suo spostamento e si assicura di preparargli la colazione. Che sia ricca, sostanziosa, buona. Tutto sotto controllo per volontà di entrambi. Lei lo definisce “il mio ossigeno”, lui “la mia miglior amica”. Moglie-confidente defilata ai tempi del governo Hollande, quando Macron era ministro dell’Economia, la sua visibilità è esplosa con la nascita di En Marche e la campagna elettorale. Lì ha anche coinvolto Tiphaine Auzière, la sua terza figlia nata nel 1984, avvocato diventata super attivista del movimento. La separano da Emmanuel soltanto sette anni di differenza, mentre la seconda figlia che Brigitte ha avuto dall’ex marito Jean-Louis Auzière – Laurence, cardiologa  – ha la stessa età del patrignoSebastian, invece, ingegnere, è nato nel 1975. Tutti e tre i figli hanno seguito la madre quando se n’è andata con Emmanuel e insieme passano anche i fine settimana da nonni insieme ai sette nipoti. Macron già nonno acquisito, una famiglia allargata, ma solo per la presenza di lui.