capture 057 11012020 184543È guerra aperta sulla riforma della prescrizione. Tra i più strenui oppositori della proposta firmata dal grillino Alfonso Bonafede c'è lei: Maria Elena Boschi. "Bisogna accelerare i tempi della giustizia e con questa riforma si fa l'opposto intasando i tribunali di processi senza fine - riferisce in un lungo colloquio al Messaggero -. Un processo senza fine è la fine della giustizia e io credo che la mezza retromarcia di Bonafede sia ancora largamente insufficiente". Per la deputata di Italia Viva la soluzione c'è e prende il nome da Enrico Costa: "Al momento votare il suo testo resta l'ipotesi migliore", ossia reintrodurre i tempi di prescrizione.Una mossa che potrebbe mettere a serio rischio la maggioranza, dove i Cinque Stelle tifano le manette e il Pd li segue. "Mi pare che i Cinque Stelle siano più interessati a mettere le bandierine in attesa delle elezioni regionali che non a risolvere concretamente i problemi. Spero però che il Pd non abbia cambiato pelle". Ma Italia Viva di Matteo Renzi è pronta a fare le barricate anche su Autostrade, per cui chi è colpevole (i Benetton nel mirino) "lo decide la magistratura". 

 

www.liberoquotidiano.it