capture 438 21022020 215915In Lombardia sono in corso i controlli sui dipendenti di Unilever, l'azienda di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi, dove il 38enne infetto da coronavirus lavora. Qui il panico si sta piano piano dilagando per la gravità della situazione: "Abbiamo saputo del contagio questa mattina, dai giornali - racconta un lavoratore all'Adnkronos -. Ora cerchiamo di capire le procedure e poi speriamo di poter tornare a casa". L'uomo, che preferisce restare anonimo, spiega che negli uffici della multinazionale "abbiamo paura, c'è un po' di panico. Lavoriamo con il ragazzo che è stato ricoverato e abitiamo nella Bassa, in piccoli paesi dove tutti si incontrano" riferisce allarmato. In totale sono più di 100 i lavoratori che ora saranno sottoposti al tampone per verificare un'eventuale contagio. 

 

www.liberoquotidiano.it