capture 032 08042020 145453Un altro ponte crollato ad Aulla, provincia di Massa Carrara, sulla strada provinciale 70. Il ponte collassato si trova in località Albiano e collega la Sp70 con la Sp62, passava sul fiume Magra. Due le squadre dei vigili del fuoco che stanno operando sul posto, allertato anche il nucleo Usar. Due i furgoni coinvolti nell'incidente avvenuto alle 10.20 di mercoled' 8 aprile. Se non ci sono morti, è un miracolo: a salvare i camionisti e gli automobilisti il traffico ridotto all'osso in questi giorni di coronavirus.. Nel dettaglio sono stati coinvolti due furgoni: il primo della Tim e l’altro del corriere espresso Bartolini. L’autista di uno dei due mezzi, che percorreva il ponte durante il cedimento, è riuscito a salvarsi miracolosamente ed è uscito quasi illeso ma sotto choc dall’abitacolo. Un altro autista ha riportato alcune fratture. Entrambi sono stati soccorsi da alcuni automobilisti e infine trasportati all’ospedale di Pisa. Dalle prime immagini che arrivavano dal luogo dell'incidente, si vedeva un furgone tra le macerie del ponte. I testimoni inoltre parlano di un forte odore di gas. L'agenzia Agi riferisce che la struttura collassata è gestita da Anas.

 

Il ponte unisce la Statale della Cisa con la provinciale di Albiano. Nei mesi scorsi era stato al centro di continue segnalazioni di automobilisti che avevano denunciato la presenza di numerose crepe. Allarme evidentemente ignorato. E a novembre, inoltre, durante un’ondata di maltempo, si era formata una vistosa crepa parimenti segnalata. I tecnici dell’Anas erano intervenuti ma c'erano state molteplici le proteste per un intervento che appariva sin dal principio come insufficiente insufficiente. Erano intervenuti anche il vicesindaco di Aulla Roberto Cipriani e l’assessore Marco Mariotti ma gli esperti comunque avevano escluso qualsiasi pericolo per la stabilità della struttura

www.liberoquotidiano.it