capture 029 27062020 212218Di recente, in una chiesa di Roma a Piazza del Popolo, in occasione dei cento anni dalla sua nascita, è stata celebrata una messa per Alberto Sordi. Grandi nomi, da Gianni Letta, a Banfi, a Rutelli. La cosa incredibile è che il sacerdote, durante la celebrazione, ha voluto ricordare il disprezzo della sinistra per Sordi. Ha ricordato che Mario Monicelli lo definì «fascista». Nanni Moretti «te lo meriti Alberto Sordi», Tognazzi e Villaggio «un trombone». Incredibile, perché in linea di massima molti dei citati potevano fare solo qualche servizio in casa di Sordi. Grazie a questo sacerdote che mi ha ricordato questi esempi di inciviltà e grazie a Dagospia che mi ha informato.

 

www.iltempo.it