capture 027 06062021 084306“Massima solidarietà a Verangela Marino, esponente di Fratelli d’Italia, impegnata attivamente nel combattere e denunciare le situazioni di degrado e spaccio sul territorio, che ieri è stata accerchiata e aggredita brutalmente da un gruppo di una trentina di immigrati africani”. Così Giorgia Meloni ha mostrato la sua vicinanza alla militante di Fdi che ha vissuto momenti drammatici in Barriera di Milano a Torino. 

“Due degli aggressori - ha aggiunto la leader - sarebbero già stati fermati e identificati. Un grazie va alle forze dell’ordine che sono intervenute tempestivamente evitando una possibile tragedia. Mi auguro che tutte le forze politiche condannino senza se e senza ma questa gravissima aggressione, non degna di una Nazione civile”. In realtà del caso se n’è parlato poco e nulla, nonostante sia molto grave. Alcuni militanti di Fdi hanno fatto uscire di testa il gruppo di africani dedito allo spaccio di droga con la loro sola presenza: erano lì impegnati ad allestire un gazebo elettorale. 

“Vuoi mettere le telecamere anche qui”, è una delle frasi rivolte a Verangela Marino e ad altri attivisti di Fratelli d’Italia. Ad avere la peggio è stata proprio la militante, che stava filmando l’aggressione: è stata colpita con un pugno in faccia e ferita al collo. Anche l’auto della donna è stata danneggiata: è conosciuta nel quartiere per le sue battaglie contro gli spacciatori che presidiano gli angoli delle strade.