Menu Principale
I Cortometraggi
Banner
Ultime Notizie
UTENTI UNICI
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi548
mod_vvisit_counterIeri2036
mod_vvisit_counterQuesta settimana10662
mod_vvisit_counterSettimana scorsa12230
mod_vvisit_counterQuesto mese54525
mod_vvisit_counterMese scorso57341
mod_vvisit_counterIn TOTALE4387006

We have: 22 guests, 1 members, 2 bots online
Tuo IP:: 54.196.62.49
 , 
Oggi: 27 - 05 - 2016
Altri Articoli inseriti
Riforme: il Pd fa il “comitatino” per il Sì E così incassa 500mila euro di rimborsi
Il Pd fa il “comitatino” per avere i rimborsi. Dieci giorni fa la richiesta in Cassazione: firma il “cittadino” Chiocchetti. Così anche i dem avranno accesso ai 500 mila euro.  Il 13...
Cerca il testo....
Referendum Costituzionale
  • La revisione costituzionale di Renzi è stupida, sbagliata e controproducente

    Ad Unomattina ho spiegato perché la revisione costituzionale di Renzi è stupida, sbagliata e controproducente. Sono pochi minuti di filmato ma utili a convincere gli indecisi a votare NO al referendum di ottobre.

    {mp4}Toninelli NO cambio costituzione{/mp4}{jcomments on}

  • LA SCHIFORMA COSTITUZIONALE DEMOLITA DA UNO STUDENTE

    Durante un incontro con il Ministro Boschi, alla Scuola superiore di Catania, il lucido e analitico intervento di Alessio, uno studente di Giurisprudenza, demolisce punto dopo punto, la "schiforma" ispirata dai padrini costituzionali.  ‪#‎IoVotoNo‬ al referendum costituzionale!

    {mp4}LA SCHIFORMA COSTITUZIONALE DEMOLITA{/mp4}

  • Pro e contro il referendum costituzionale

    Riforma Costituzionale Cosa cambiaIl prossimo ottobre si voterà per un referendum costituzionale in cui gli elettori decideranno se approvare o respingere le riforme della Costituzione promosse dal governo Renzi e approvate dal Parlamento. Non è previsto il quorum: vinceranno i “sì” o i “no” indipendentemente da quante persone andranno a votare. La data non è ancora stata stabilita, ma considerati i tempi tecnici necessari è probabile che si voterà nel corso della prima metà del mese.
    Quello di ottobre sarà il terzo referendum costituzionale nella storia della Repubblica italiana. Il primo si tenne nel 2001 e portò alla conferma delle modifiche del Titolo V della Costituzione, che regola le autonomie locali (l’attuale riforma, tra le altre cose, in larga misura annulla proprio quelle modifiche). Il secondo si tenne nel 2006 e portò alla bocciatura della riforma costituzionale promossa dal governo Berlusconi, la cosiddetta “devolution”. Prima del 2001 tutte le modifiche alla Costituzione erano state ottenute con i voti di due terzi delle Camere e quindi non avevano avuto bisogno di essere confermate con un referendum.  Di seguito le principali modifiche introdotte dalle riforme su cui si voterà a ottobre e le principali argomentazioni di chi sostiene il “sì” e di chi sostiene il “no”.

  • ECCO IL TESTO DELLA NUOVA COSTITUZIONE RENZI-BOSCHI

    L'attuale articolo 70 della nostra Costituzione Italiana recita: "La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere.". E' un articolo semplice e chiaro di appena 9 parole. Volete sapere come cambierà? Eccolo, leggetelo tutto (sono ben 438 parole) e se ci capite qualcosa fatecelo sapere.... «Art. 70. -- La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere per le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali, e soltanto per le leggi di attuazione delle disposizioni costituzionali concernenti la tutela delle minoranze linguistiche, i referendum popolari, le altre forme di consultazione di cui all'articolo 71, per le leggi che determinano l'ordinamento, la legislazione elettorale, gli organi di governo, le funzioni fondamentali dei Comuni e delle Città metropolitane e le disposizioni di principio sulle forme associative dei Comuni, per la legge che stabilisce le norme generali, le forme e i termini della partecipazione dell'Italia alla formazione e all'attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea, per quella che determina i casi di ineleggibilità e di incompatibilità con l'ufficio di senatore di cui all'articolo 65, primo comma, e per le leggi di cui agli articoli 57, sesto comma, 80, secondo periodo, 114, terzo comma, 116, terzo comma, 117, quinto e nono comma, 119, sesto comma, 120, secondo comma, 122, primo comma, e 132, secondo comma. (e non è finito, segue ancora ..)

SANREMO 2016
Banner
Clip Film Europa
Banner